Non molto tempo fa, ho incontrato un uomo molto bello che con entusiasmo ha condiviso la sua storia di un amore perduto e ritrovato con me. Mi ha spiegato come sua moglie era morta 20 anni prima. Anni più tardi, dopo che aveva giurato che non avrebbe mai amato nessun altro, questo uomo si ritrovò ad innamorarsi di nuovo. Quando perdiamo un coniuge, l'ultimo pensiero nella nostra mente è essere in un rapporto nuovo. Infatti, poichè abbiamo a che fare con l'intenso dolore che ci troviamo a vivere, questo diventa il tema dominante della nostra vita fino a nuova rotta. Siamo alla ricerca di risposte e il desiderio di essere ancora con il coniuge perso, anche solo una volta è più forte di tutto. Il dolore da perdita è personale, ma col passare del tempo - come sarà senza alcun riguardo per la propria circostanza - il nostro dolore da perdita comincia ad affievolirsi ed inizieremo a ricostruire la nostra vita da soli. Come ognuno decide di affrontare la situazione varia da persona a persona. Alcuni si gettano nel mondo del lavoro. Altri possono decidere di coltivare nuove amicizie o trascorrere il tempo con i vecchi compagni. Altri ancora potrebbero unire i club specifici per un interesse, o diventare più attivi in organizzazioni civiche ed ecclesiastiche. Molti possono prendere in considerazione le opportunità di volontariato. E poi ci sono quelli che si astengono dal trattare con il dolore, seppellendolo nel profondo. Essi si danno da fare con una varietà di attività che diventano distrazioni dal disagio acuto e la tristezza. La perdita e solitudine sono temi che tutti coloro che hanno perso i coniugi condividono è la solitudine che ne deriva dopo la perdita. Dopo un po' molti vorrebbero andare e cercare compagnia, ma non sanno come fare. Spesso, il desiderio di perseguire un nuovo rapporto è influenzato dalle opinioni di coloro che li circondano. Tanti uomini e donne sono stati fuori dal circuito di incontri per un bel po', e si sentono incerti su come andare su in cerca di compagnia. Essi spesso si rivolgono agli amici per un consiglio e, talvolta, la notizia può essere scoraggiante. Molti si sente "come è brutto il mondo là fuori"e ci sono molte storie che spaventano anche i più coraggiosi che preferiscono optare per restare soli per sempre. Ma dobbiamo essere il nostro giudice di queste cose. Sia che siamo pronti ad aprire la nostra vita a qualcuno di nuovo o no, è una decisione solo noi possiamo prendere. Il vedovo o vedova sono gli unici che si possono dare il permesso di andare avanti. Ciò che è certo è che non si dovrebbe mai rinunciare alla speranza sulla vostra felicità futura. Quando si inizia a sentire l'assenza del coniuge deceduto sempre meno e più della presenza, integrità e il benessere di chi state diventando senza di loro nella vostra vita, si sarà in grado di decidere se trovare un nuovo partner è giusto per sé.