L'isolamento si intrufola anche in te? A questa età può capitare spesso che ci si isola. Ma è una scelta sbagliata. Qui ci sono delle idee che ho implementato che potrebbero aiutarti a combattere contro l'isolamento sociale. Innanzitutto, il mio consiglio, è mostra persone a te care. Tenere quella stretta di mano un po' più a lungo, è bene prendere un paio di minuti in più per comunicare con la persona che hai appena incontrato. Se è il cassiere al supermercato, li si può ringraziare per il loro servizio e chiedere loro che cosa ama del suo lavoro, da dove viene, se ha una sezione preferita del negozio, o gelato preferito. Mostrandovi preoccupate li fate sentire apprezzati e si risveglia il coinvolgimento degli altri in tutto il mondo. E' importante anche implementare l'esperienza dei sensi: andate in un diverso tipo di ristorante e gustate il cibo e l'ambiente. I nuovi sapori sono un'avventura: ad esempio, ero in un ristorante tedesco di recente e sono rimasto piacevolmente impressionata da una serenata di una fisarmonica. Un altro consiglio è “parlare alle persone”: in ogni negozio, per esempio, entrate e incontrare il proprietario o il gestore e chiedetegli del loro commercio. Mi piace sempre sentire la risposta alla domanda "Perché hai deciso di iniziare questa attività?". E' bene iniziare ad apprezzare le piccole cose. Sentendo il cinguettio degli uccelli, l'odore dell'erba, o anche sentire lo scricchiolio della neve vi aiuta a capire che c'è un vasto mondo là fuori pronto ad abbracciarvi. E avete bisogno di essere una parte di esso e per questo è bene partecipare. Importante è anche restituire il tuo tempo. Sì, può essere un volontario se si ha il tempo o si può fare semplicemente volontariato per aiutare un vicino di casa con il loro garage o si può aiutare in alcune faccende. Insomma, date una mano. Un'altra bella mossa è insegnare: è molto sorprendente per me, per esempio, che molte giovani donne non sanno come cucire. E' stata una competenza che mi hanno insegnato quando ero al liceo e mi è servito molto, nel tempo mi ha garantito il risparmio di un sacco di soldi. Ho anche caldi ricordi di mia nonna e del suo insegnamento di uncinetto e maglieria. Quando ero più giovane ed i miei figli erano piccoli ho cercato di imparargli un nuovo mestiere ogni anno che comprendeva batiking, cesti, vetro colorato, e carpenteria. Quei talenti come "arte", sono pochi oggi e insegnandoli ad altri, sapranno affinare le proprie competenze e beneficiare gli altri. Si tratta di piccole mosse e di uno sforzo per rilanciare se stessi ed uscire dall'isolamento sociale in cui spesso si cade. E' bene quindi fare il meglio, provarci a tutti i costi.